LE SPIAGGE MIGLIORI DI MINORCA

Ebbene sì, sono stata a Minorca pero’ non ho ancora capito se mi è piaciuta oppure no.

Diciamo che non è stato amore a prima vista come successo per la sua vicina Formentera o per un’altra isola spagnola La Graciosa.

Mi aspettavo un’isola piccolina con un’atmosfera simile a Formentera invece ho trovato un isola totalmente differente e soprattutto con tantissimi turisti. Sarà stato anche il periodo: metà luglio.

Ma andiamo con ordine…….

Minorca
Minorca

Come raggiungere Minorca

Essendo un isola, è possibile raggiungere Minorca solo in aereo o nave. C’è un solo aeroporto sull’isola, si trova a Mahon, la capitale di Minorca.. L’aeroporto è collegato con numerose città italiane, verso l’isola volano sia compagnie low cost come Ryanair che no.

Prima di prenotare confronta le tariffe qui.

Se invece vuoi raggiungere l’isola via mare, puoi prendere uno dei traghetti che partono da Barcellona o da Maiorca,

Come muoversi a Minorca

Minorca, a differenza di Formentera, è un’isola grande. Da una parte all’altra dell’isola ci si impiega circa un’ora e quindi anche raggiungere le spiagge richiede tempo.

Una strada principale attraversa l’isola da est a ovest, da Mahon a Ciutadella. Tra le due città ci vogliono circa 45 minuti. Dalla strada principale partono strade secondarie che raggiungono le spiagge e i resort. Non esiste una strada che costeggia il litorale, per qualunque spostamento si deve sempre ritornare alla strada principale.

Sull’isola è attivo un servizio autobus efficiente che vi consente di raggiungere tutte le spiagge. Io vi consiglio di noleggiare un’auto per essere liberi nei vostri spostamenti.

A causa delle dimensioni dell’isola, lo scooter non è adatto.

Se avete solo la necessità di raggiungere il resort dall’aeroporto vi basterà prendere un taxi.

Le Spiagge di Minorca

Avevo letto di spiagge paradisiache con sabbia bianca e acqua cristallina, diciamo che non tutte sono così. Mentre in Sardegna qualunque spiaggia non delude, a Minorca solo alcune sono molto belle, altre sono state veramente una delusione.

La costa sud è piena di spiagge, baie e calette. E’ in questa zona che si trovano le spiagge piu’ conosciute di Minorca.

Cala Blanca

La prima mattina, poiché dovevamo ancora organizzarci, abbiamo deciso di andare in una spiaggia vicino al nostro alloggioa Cala Blanca. La guida dice che la cala prende il nome dalla sabbia bianchissima che si getta in un mare dall’acqua trasparente e turchese. Sembrava la descrizione di un luogo idilliaco.

La realtà è totalmente differente. Ci siamo ritrovati in una piccola spiaggetta al centro del paese, dove la sabbia bianca in realtà è coperta da alghe secche puzzolenti: ho fatto fatica a stendere il mio telo su quella spiaggia! 

L’acqua cristallina e trasparente in realtà lo è solo al largo, vicino a riva il colore dell’acqua non invita ad entrare.

Minorca - Cala Blanca
Minorca - Cala Blanca

Son Saura

Minorca - Son Saura

Son Saura è una bellissima spiaggia, si tratta di una lunga baia con sabbia chiara e acqua trasparentissima e calda.

Potete lasciare l’auto nel parcheggio e con una camminata piacevole tutta in piano di circa 10 minuti si raggiunge la spiaggia. Non ci sono servizi pertanto ricordatevi di portare tutto l’occorrente: ombrellone, acqua e cibo.

La spiaggia non è molto larga, ha sabbia soffice e bianca. L’acqua trasparentissima digrada dolcemente e non raggiunge mai una gran profondità se non al largo. E’ ideale per i bambini.

In tarda mattinata passa un venditore di frutta fresca e bevande. Con 5 euro potete acquistare metà ananas da gustarvi sotto l’ombrellone oppure cocco, anguria,…….

Per riuscire ad accedere alla spiaggia, alzatevi presto: verso le 9:00 il parcheggio si riempie e viene bloccato l’accesso alla strada che conduce alla spiaggia.

Fortunatamente non dovete recarvi fino alla spiaggia per scoprire che non potete accedere in quanto nella strada principale è presente un cartellone che segnala quanti posti nel parcheggio sono ancora disponibili.
A volte, all’inizio della spiaggia, potete incontrare caprette che pascolano libere.

Se avete voglia di fare una camminata, potete continuare e raggiungere una caletta piu’ piccola: Cala des Talajer, molto simile a Son Saura ma meno affollata.

Minorca - Son Saura
Minorca - Son Saura

Cala Turqueta

Per riuscire ad accedere a questa spiaggia dovete arrivare molto presto. La prima mattina alle 8:15 il parcheggio era già completo e quando il parcheggio è pieno la strada viene bloccata e non c’è possibilità di accedere se non facendo parecchi chilometri a piedi o prendendo un autobus.

La seconda mattina siamo arrivati verso le 7:30 e abbiamo trovato uno degli ultimi posti nel parcheggio.

Lasciata l’auto si segue un sentiero in discesa, ricordatevi che diventa salita al ritorno, quasi totalmente all’ombra. Ci vogliono circa 10 minuti per raggiungere la spiaggia.

La spiaggia è profonda ma stretta pertanto se non siete tra i primi ad arrivare, da sotto l’ombrello non riuscirete nemmeno a vedere il mare. 

Le guide dicono che il nome Turqueta deriva dal colore del mare, forse in bassissima stagione, a metà luglio vi posso assicurare che di turchese non c’è nemmeno l’ombra.

Anche questa spiaggia non mi ha entusiasmato particolarmente, anzi per nulla.

Minorca - Cala Turqueta
Minorca - Cala Turqueta

Cala Galdana

Non fa per me, è una spiaggia di sabbia molto lunga. E’ attrezzata con ombrelloni e lettini, noleggio pedalo’, molto frequentata in quanto attorniata da resort enormi. Diciamo che non è tra le mie preferite. Le guide dicono sia bellissima con acque trasparenti, diciamo che non è piu’ “caraibica” o per lo meno non a fine luglio.

Cala Mitjana

Dicono sia bellissima, noi non siamo mai riusciti ad accedervi: il parcheggio era sempre pieno e la strada bloccata. C’è un servizio di autobus ma non l’abbiamo provato.

Cala Algaiarens

Minorca - Cala d'Algaiarens
Minorca - Cala d'Algaiarens

Finalmente una spiaggia bella e comoda. Dal parcheggio in due minuti si raggiunge la spiaggia percorrendo un sentiero tranquillo.

La spiaggia è lunga e larga, l’acqua trasparente.

Se volete camminare, con una breve passeggiata potete raggiungere Platja des Bot, una spiaggia un po’ piu’ selvaggia e meno frequentata. Personalmente preferisco l’altra.

Da qui si gode di un bel tramonto, le persone del luogo arrivano poco prima del tramonto con la cena da gustare in spiaggia ammirando lo spettacolo naturale.

E’ un posto frequentato dai surfisti, nelle giornate ventose si formano belle onde ottime per chi pratica questo sport.

Minorca - Cala d'Algaiarens
Minorca Cala d'Algaiarens

Non solo spiagge

Molto carino il paese di Ciutadella, ideale per fare una passeggiata serale. Ci sono locali dove cenare e dove acquistare souvenir.

Minorca - Ciutadella
Minorca - Ciutadella

Dove Alloggiare

La scelta del luogo dove alloggiare dipende da quali spiagge volete visitare. Poichè spostarsi da una parte all’altra dell’isola richiede tempo e parecchi chilometri, vi consiglio di dedicarvi ad una zona. Noi abbiamo deciso di visitare le spiagge della parte ovest che dicono essere le migliori, pertanto abbiamo cercato un alloggio vicino a Ciutadella.

Abbiamo avuto la fortuna di trovare un bellissimo resort a Cala Santandria: il Grupoandria Aparthotel Club Andria. A pochi chilometri da Ciutadella, è’ un complesso formato da piccole casette ad un piano con due appartamenti, uno a piano terra e uno al primo piano. Quello a piano terra ha una veranda dove è possibile mangiare comodamente, quello al primo piano hanno una bella terrazza. L’appartamento era pulito, con la cucina attrezzata e ventilatore. Il resort ha una piscina comune, anch’essa pulita e ben tenuta, ed un giardino ben curato. All’interno del resort c’è un bar aperto dal mattino a sera che prepara colazioni, panini, ……. Appena fuori dal resort si trova la fermata del bus e un supermarket ben fornito. 

A piedi si puo’ raggiungere il paesino di Santandria dove ci sono locali dove cenare e negozi che vendono souvenir.

Aparthotel
 

Seguiteci anche sui social

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:New / Spagna
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Lascia un commento